Il telefonino dei sogni

 

Sarò grato finché campo all’amico Lucio per avermi mostrato il telefonino dei miei (nostri) sogni.

Si chiama pomegranatephone (telefono melograno) ed è in grado di fare tutto.

Quando dico tutto, intendo proprio tutto!

Andatelo a vedere sul sito web: è un’esperienza unica (http://www.pomegranatephone.com/).

Guardate ogni sua funzione, dalla prima all’ultima, e mi raccomando: non perdetene una!

Una volta visto il tutto, clickate su I’ve seen enough (ho visto abbastanza) e capirete il motivo per il quale questo telefonino è nato: comunicare un territorio…

…Precisamente la Nuova Scozia, l’affascinante provincia canadese che affaccia sull’Atlantico.

 

Dai, che aspettate, continuerete a leggere dopo: clickate qui e correte a vedere il tutto.

 

 

Incredibile, vero?

Tra le diverse cose che mi hanno stupito in quello che ho visto, in primis c’è la convivenza tra l’idea creativa di alto linguaggio tecnologico e il committente, ovvero la Nuova Scozia, territorio ad alta vocazione naturalistica.

Una bella operazione di marketing, particolarmente creativa.

E’ proprio vero: il marketing si concede ogni possibilità, ogni connubio.

Eppure a volte è proprio in nome del marketing che alcuni collegamenti si vogliono ritenere inappropriati.

Poi ogni tanto notiamo che accade che il successo e la forza di una campagna di comunicazione (e di conseguenza del prodotto che promuove) sono dovuti a scelte coraggiosissime, sulla carta strategicamente non opportune.

Sarò esagerato, ma possiamo considerare il marketing come una scienza esatta solo se siamo pigri.

Quando invece lo facciamo diventare l’arte del possibile, allora riusciamo a trovare anche il gusto di lavorare.

E la vita appare più bella.

 

7 Gennaio 2009

Share

Leave a Comment

Filed under Segnali Deboli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *