L’inatteso

Dobbiamo fare i conti con l’inatteso.

Avvertiamo il bisogno di inatteso, sia nella politica, sia nell’economia, sia nell’amore.

Sia nel bene che nel male.

L’ha detto il grande Wayne Shorter, uno dei padri del jazz contemporaneo, in un’intervista su La Repubblica.

Share

Leave a Comment

Filed under appunti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *